TeatroRegioTorino - Stagione 2016-2017 - PAGLIACCI, Ruggero Leoncavallo - prova Generale - 08 gen 17
  • 11 gennaio 2017

I PAGLIACCI

TEATRO.it 22/01/2017

Ilaria Bellini

Quello che abbiamo apprezzato di più è stato Roberto Frontali, un Tonio di classe, oltre che per la presenza scenica puntuale, per l’emissione curata, l’attenzione al fraseggio e un canto misurato, ma sempre incisivo.

Forumopera.com 13/01/2017

Maurice Salles

Troisième « première » enfin pour Roberto Frontali dans le rôle du bossu difforme, de l’homme en proie à la concupiscence, de l’impuissant qui se venge par personne interposée. Dès le prologue il subjugue : la plénitude vocale est totale, et l’articulation parfaite distille l’adresse au public avec la clarté nécessaire à cet exposé. La composition scénique, probablement nourrie des Rigoletto dont il est familier, est impeccable, et semble condensée dans le rugissement phénoménal de sa dernière phrase, toujours exempt d’outrance vériste mais véritable cri de tragédien.

Operaclick.com

Ludovico Buscatti 11/01/2017

Grazie alla straordinaria prova di Roberto Frontali, il più convincente tra i cantanti ascoltati l’altra sera, la figura di Tonio ha accresciuto la sua centralità rispetto alle abituali produzioni. Sotto i panni del commediante Taddeo, Tonio ha delimitato gli ambiti tra realtà e finzione divenendo il vero artefice nel reggere le fila del conciso e truce racconto ispirato al compositore da un reale fatto di sangue avvenuto nel 1865 nel comune calabrese di Montalto Uffugo <<…>> Come già detto prima, Roberto Frontali ci è parso il migliore, straordinario sia dal punto di vista scenico che da quello musicale. Il baritono ha dato prova di una magnifica verveinterpretativa: senza eccedere ad aspetti truci del commediante deforme e amante respinto, Frontali ha saputo esprimere l’inconsistenza umana del personaggio, un vuoto morale che va al di là dei principi di bene e male e restituisce il personaggio alla sua dimensione più elementare.

CONNESSIALLOPERA.it

Andrea Dellabianca 16/01/2017

La sottigliezza di certi sguardi corrucciati, l’enfasi con la quale accenta le frasi più ingiuriose e vendicative, la cura nei confronti della postura e dell’andatura claudicante fanno di Roberto Frontali uno strepitoso Tonio. Il baritono, poi, sopperisce a una certa mancanza di fibra sfruttando a pieno la risonanza alta che da sempre contraddistingue il suo canto, e che permette alla voce di diffondersi liberamente per la sala del Regio. Dopo aver aperto l’opera con un ottimo Prologo (concluso da un sol acuto di tutto rispetto, peraltro) spetta a Frontali concluderla, facendo sì che Tonio si riappropri della frase “la commedia è finita!”, solitamente affidata a Canio da una tradizione esecutiva vittima di “tenorismo”.

Arteinmovimento.com

Annunziato Gentiluomo 11/01/2017

Passando ai solisti invece, abbiamo molto apprezzato Roberto Frontali che ha reso straordinariamente il ruolo di Tonio. Grande personalità scenica e bella vocalità  sono gli ingredienti vincenti del baritono che il regista valorizza lungamente.

Recent posts

  • 2A50A0B4-C374-47B5-83BE-56ACF8C124E1

    TRAVIATA FILM-OPERA teatro dell‘opera di roma

    Read more >>
  • 2A50A0B4-C374-47B5-83BE-56ACF8C124E1

    Traviata film-opera Teatro dell’Opera di Roma-RAI

    Read more >>
  • E5A71499-DC8E-4E24-BDAC-26719115DB39

    Rigoletto al Circo Massimo-Prima della Prima-RAI 5

    Read more >>